Eliana Lorena

Eliana Lorena

CONTATTI

Atelier Lorena, via Andrea Solari 7 - Milano elianalorena.tumblr.com

Facebook Eliana Maria Lorena / Eliana Lorena Milano / Eliana Lorena Color and Texture design

Instagram elianalorenamilano / e.m.lorena

E-mail eliana.lorena@gmail.com

BIOGRAFIA

Eliana Lorena nasce a Novara nel 1957, attualmente vive e lavora a Milano.

Nel 1977, durante gli studi in Storia dell’Arte all’Università Statale di Milano, vince una borsa di studio promossa da Elio Fiorucci e inizia a lavorare per lui. Nel 1978 segue uno stage Formativo al Centro Design di Montefibre.

Dalla fine del 1979, fondamentale è l’apprendistato presso lo studio CDM di Clino Castelli, Andrea Branzi e Massimo Morozzi, e da qui, negli anni 80, inizia una serie di collaborazioni con molti dei maestri del design italiano quali Enzo Mari, Ettore Sottsass jr, Mario Bellini, Michele De Lucchi e Nanni Strada. La sua ricerca progettuale nel campo del design è particolarmente focalizzata sui materiali e sulle qualità espressive di plastiche, tessuti e metalli.

Nel 1989 con Aldo Petillo e Davide Mercatali fonda il Gruppo Metals per operare nella ricerca di soluzioni innovative nel campo della lavorazione e finitura dei metalli e apre una Galleria di art design in via Lanza 4 crocevia del design internazionale e d’avanguardia.

È consulente per varie aziende e marchi nei settori del trasporto privato e pubblico (Fiat, Lancia, Piaggio, NTV-Italo), dell’arredamento (Cassina, Lualdi Porte, Pallucco, Bellato, Marcatré) e dell’abbigliamento e complemento (Marzotto, Fila, Mandarina Duck, Moncler, Nava, Eurojersey, Chopard). Particolarmente nota è la sua ricerca di color design per il paralume della lampada Costanzina (Luceplan, 1992), intercambiabile in cinque diverse gradazioni cromatiche.

Ha insegnato presso Domus Academy, Accademia di Brera, IED, ISAD e in qualità di visiting professor, presso vari altri istituti ISIA nazionali e in Francia a Mulhouse, in Asia in Corea del Sud, Singapore, Giappone per università del progetto.

Eliana Lorena è oggi Professore a contratto per il corso di Tecnologia dei Materiali e il corso di Decorazione Nuova Accademia di Belle Arti NABA a Milano. La forma che segue il materiale è il tema dei suoi seminari e progetti di design formale.

Dall’ anno 2008 ad oggi lavora al progetto Unico.  studio dell’identità e l’antropologia femminile attraverso l’icona della Barbie (#barbiedonne)
Ha vestito 500 barbie nere secondo le diverse culture di tutto il mondo, con gli abiti che ha progettato e realizzato come pezzi unici. Progetto realizzato con Mattel USA e Italia


Attualmente i suoi progetti applicano le principali teorie del design Primario su vari materiali:

vetro per Hands on Design Milano Ercole Moretti; Artemest; seta con Teseo Tessitura serica di Olmeda Como; Ceramiche Pierluca; complementi e borse con Pijama, DEBOU, Zucchi, Kei kei, Molina Piumini, Covo tra gli altri.

IL MARCHIO ELIANA LORENA MILANO 

Il marchio ELIANA LORENA MILANO si distingue per l'eleganza degli accessori (sciarpe, foulard, fazzoletti, ...) creati con tessuti di altissima qualità interamente Made in Italy, creati attraverso una ricerca approfondita, fatta di innovazione e design.

I tessuti sono tutti prodotti con fibre naturali, disponibili in una vasta gamma di semplici colori o stampe digitali decorative.

PRINCIPALI MOSTRE

I suoi lavori sono stati esposti in mostre in tutto il mondo, da Milano a Parigi, da Cannes ad Alessandria d’Egitto e in Giappone in molteplici sedi e pubblicati su importanti magazine di design e arte.

1992 Nuovo Bel Design, mostra collettiva, a.c. di A. Mendini, Milano - Catalogo Electa a.c. di A. Gili e A. Mendini.

1993 La fabbrica estetica, mostra collettiva, a.c. di A. Mendini, Grand Palais, Parigi.

2001 Italia e Giappone Design come stile di vita, mostra collettiva, curatore scientifico A. Branzi, Pacifico Yokohama, Giappone.

2002 Dal merletto alla motocicletta Artigiane/artiste e designer nell’Italia del Novecento, a.c. di A. A. Pansera e di T. Occleppo, Ferrara.

2008 I colori del design, mostra collettiva, a.c. di P. Scarzella, Milano.

Hide_Under  https://www.youtube.com/watch?v=aoUkeoPraXU&t=17s

2009 Unico., mostra personale, a.c. M. L. Carboni, Galleria Il Serraglio, Firenze.

Unico.world, mostra personale, a.c. di M. L. Carboni, Stone Italiana SI02 Lab, Milano.

2010 La mano del designer, mostra collettiva, a.c. di F. Serrazanetti e di M. Schubert, F.A.I. Villa Necchi Campiglio, Milano – Catalogo Moleskine.

Unico, mostra personale, a.c. di M. L. Carboni, Galleria Rubin Milano.

2011 /2012 / 2013

Trilogia Festival Sguardi altrove - Made in Africa, Made in Japan, Made in Sud America, Triennale, a.c. di P. Rappazzo, Milano.

Trilogia I design Palermo, Wonderland, Is white a color?, Colors, La Rinascente, vetrine, installazioni, convegni nella settimana del Design, a.c. di D. Brignone, Palermo.

2014

Osmosi, mostra personale, Marble Weeks, a.c di P. Armenise, Carrara, 2014.

Crossover, mostra personale, a.c. di E. Fiorani, Direttrice S. Annicchiarico, Triennale Design Museum, Milano.

2016

W.Women in Italian Design, mostra collettiva, a.c. di S. Annicchiarico, allestimento a.c. di M. Palli, Triennale Design Museum, Milano.

2017

Printed, mostra personale, allestimento a.c. di A. Dichiara, CCC Shizuoka, Japan.

TESTIMONIANZE CRITICHE

Chiara Alessi, Riccardo Bertoncelli, Franco Bolelli, Marta Carboni, Alex Carini, Umberto Galimberti, Margherita Ghetti, Antonio Marigliano, Rietta Messina, Cristina Morozzi, Aldo Petillo, Sabrina Piediferro, Alessandro Guerriero, Marco Poma, Alessandro Zinna.

Aldo Petillo

Aldo Petillo

CONTATTI

via Andrea Solari 7, Milano - aldo@team-csd.com

Negli anni '70 ha vissuto tra Roma, Milano e Londra, dove ha lavorato per lo studio Valle, tra gli altri Agrotec.
Negli anni '80 ha vissuto un lungo periodo in Occidente e in Sudafrica, dove ha lavorato come consulente in progetti di fattibilità per il mercato estero

Ritorna a Milano nel 1986 dove inizia la sua attività di designer con una visione specifica di scenografo per IDEA e megatrend.
Attualmente l'interesse professionale è diviso tra la progettazione di prodotti industriali e l'organizzazione e la progettazione di scenari evolutivi, mostre, eventi, corporate e concetti.
Nel 1992 ha progettato e curato con Bruno Munari un laboratorio espositivo dedicato ai bambini in occasione di "Abitare il Tempo, nel 1993 sempre con Munari per gli eventi culturali di" Abitare il Tempo ", ha invitato Sottsass Associati e Marco Zanini, Alessandro Guerriero, Marco Ferreri, Eliana Maria Lorena, Efthymios Warlamis.
È stato ed è consulente e art director per varie aziende e per marchi prestigiosi nel settore automobilistico, dell'arredamento e in particolare nei settori dell'infanzia, tra cui PRENATAL, CHICCO, LANCIA, PIAGGIO, FIAT, KOIZUMI, SEIBU BANK JAPAN.
Nel 1998 ha ricevuto il DESIGN AWARD INDUSTRIE di Hannover e il GOOD DESIGN AWARD di BOSTON per la progettazione di una tastiera elettronica KORG ITALY. Nel 2001-2002 progetta e definisce l'immagine aziendale per la banca giapponese SEIBU. Sempre nello stesso anno, ha sviluppato il progetto "L'evoluzione del concetto di lusso" per LANCIA, nel 2004/05 ha sviluppato il concetto IDEA, la FIAT PUNTO. Accanto alla sua attività professionale, ha collaborato con istituti e università, tra cui la facoltà di architettura e il corso di laurea in Disegno industriale del Politecnico di Milano, con l'Istituto europeo di design, con la Scuola internazionale di Modena, la Domus Academy, il Politecnico Calzature di Padova dove dirige due maestri e vari corsi di design nel settore calzaturiero dal 2003 al 2006 fa parte del team esterno che collabora al progetto FIAT 500 IDEA.
Nel 2005/6 ha disegnato mobili per ESTEL-FRIGHETTO e un divano letto per il rinato ADELE CASSINA.
Nel 2006 progetta il sistema di organizzazione C.OVER con un brevetto internazionale prodotto da GREENWITCH e nel 2007 è selezionato nel DESIGN INDEX per COMPASSO D’ORO. Consulente Art Director di Eurojersey, (leader mondiale nel settore) per il settore della moda, dove collabora come consulente con l'ufficio stile per la progettazione di nuove linee di prodotti.